Maxi sequestro di dolci natalizi in tutta Italia !

958fc67d79940317d568498.jpg28 dicembre 2010 – I carabinieri del Nas hanno sequestrato oltre 50 tonnellate di dolci natalizi in tutta Italia. I sequestri più significativi sono avvenuti a Torino e Milano, come ha reso noto il Comando Carabinieri per la tutela della salute. E molte strutture di produzione e commercializzazione sono state sospese dalle attività.

Tra i prodotti ritirati dal commercio, si è saputo che in un biscottificio piemontese, sono stati trovati anche biscotti trattati con olio minerale paraffino/naftelnico, solitamente utilizzato nella produzione di materiali e di confezioni plastiche, ma anche usato poer i cosmetici e i prodotti farmaceutici.

Tale sostanza deriva dalla raffinazione del petrolio ed è stata trovata nei savoiardi, negli amaretti e nei krumiri. Il suo utilizzo era legato al fatto che riusciva a prevenire l’imbrunimento dei biscotti, causato dal contatto diretto con le forme metalliche in cottura.Durante l’intervento sono state sequestrate circa 2000 confezioni di biscotti e 600 litri del composto oleoso, trovati nei locali di produzione insieme alle materie prime alimentari. Sono in esecuzione le procedure di rintraccio e ritiro del prodotto già commercializzato sul territorio nazionale.

Nell’ambito dei controlli su prodotti natalizi, i Carabinieri del Nas hanno sospeso l’attività di 13 strutture di produzione e commercializzazione, sottratto dal commercio 50 tonnellate e oltre 17mila confezioni di prodotti dolciari tipici delle festività natalizie, sequestrato 9 tonnellate di materie prime destinate alla produzione degli stessi (farine, frutta secca, zuccheri ed edulcoranti). L’illecito più frequentemente riscontrato è la frode in commercio, realizzata riconfezionando e rietichettando panettoni e pandori di produzione industriale, venduti fraudolentemente da laboratori artigianali come di produzione propria.

Inoltre  i carabinieri di Viterbo hanno sequestrato quasi 1.200 confezioni di pandori, panettoni e torroni di produzione industriale (per un valore di 20mila euro), commercializzati da una pasticceria del reatino che, previa modifica dell’etichettatura, tentava di farli passare come “produzione propria”. Stessa situazione riscontrata in una pasticceria del centro di Torino dove sono stati “vincolati” 850 confezioni di panettoni e pandori industriali spacciati per artigianali. A Treviso, i militari hanno sequestrato un deposito abusivo annesso ad un supermercato contenente circa mille confezioni di prodotti dolciari natalizi. A Cosenza sequestrate circa 18 tonnellate di farina (oltre a 11 tonnellate circa di altri alimenti) all’interno di un deposito con gravi carenze igienico sanitarie che è stato poi chiuso.

Fonte: APCOM

VEDI LE ALTRE NOTIZIE

 

RISTO-CONSIGLIATI.gif

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

ALTRI_EVENTI.gif

Maxi sequestro di dolci natalizi in tutta Italia !ultima modifica: 2010-12-28T11:38:00+01:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento