Il cappone imbottito (‘O cappone ‘mbuttunato)

36ad03fc2284918570caf58.jpgDifficolta’:

644e7a0001c9dece0675b7d.gif644e7a0001c9dece0675b7d.gif


 

Per il giorno di Natale un classico e’ il cappone imbottito !
Ottimo per ottenere un buon brodo con cui cuocere dei buoni cappelletti.

 

 

 

Cosa serve:

Per 4 persone

Un cappone pulito
100 grammi di pane raffermo
un po’ di latte
100 grammi di salsiccia
1 cipolla intera + 1/2 cipolla
una noce di birro
50 grammi di parmigiano
due tuorli d’uovo
un cucchiaio di pistacchi sgusciati e non salati
sale
100 grammi di prosciutto crudo
Il fegatino del cappone
3 chiodi di garofano
una costa di sedano
una carota
un cucchiaino di sale grosso.


Come si prepara:

Affettate mezza cipolla e rosolatela in un pentolino con del burro.
Bagnate il pane nel latte e frantumatelo ben bene.
Unite al pane ridotto a poltiglia la salsiccia privandola del suo budellino.
Aggiungere nell’impasto il prosciutto tagliato a listarelli, i tuorli d’uovo, il parmigiano, i pistacchi, il fegatino tagliato a pezzi e il soffritto di cipolla.

Amalgamate e riempite il cappone da dietro, quindi munitevi di ago e fili e cucite l’apertura.

Fatto questo, è necessario fare bollire in abbondante acqua il sedano, la carota, la cipolla, i chiodi di garofano e il cucchiaino di sale grosso.

Iimmergete il cappone e lasciatelo cuocere per due ore quindi tirarlo fuori, tagliarlo ed estraetene il ripieno.

Su un piatto da portata sistemare il cappone tagliato a pezzi con sopra il ripieno ben distribuito.
Bagnate il tutto con il brodo e potete contornalo con
patate cucinate al forno con il rosmarino… 2f892a9550fb05f709a7d49bd0c7896c.gif

 


 

dada4b79a21725276c7d283.gif

 

 

 

 

 

0be49546e33b98455b55328ee96db050.jpgBaccala’ alla francese (Mussillo ‘e baccala’ ‘a frangese)

A dispetto del nome si tratta una ricetta tipica campana…
Il mussillo (la parte dorsale del baccala’) e’ davvero gustoso cucinato in questa semplice maniera…

 

32da622e060f00ac85137570d776de6c.jpgFrittelle di baccala’ in pastella (Baccala’ cu’ ‘a pastetta)

Ci avviciniamo alla vigilia di Natale ed un classico che non manca mai sulle tavole dei napoletani in questa occasione sono le frittelle di baccalà…


395cdbde5a022155ca5306cad47f4d7f.jpgInsalata di rinforzo

L’insalata di rinforzo a base di cavolfiori e sottaceti è una tipica ricetta napoletana che si prepara per le feste natalizie come sfizioso antipasto o contorno al baccalà fritto o all’insalata.


ca38ca9b9b2e22896d110785d2405b03.jpgLa minestra maritata (A’ menesta maretata)

Oggi caduta purtroppo un po’ in disuso, era una delle tipiche pietanze dei napoletani, che la mangiavano quasi ogni giorno, e che contribuì a far appioppare loro l’appellativo di mangiafoglie.
Molto probabilmente è derivata dall’olla podrida, ncetta della gastronomia spagnola.

Vedi la speciale scheda che ho prepato a riguardo…

 

Conosci cio’ che mangi:

d6e97e8410320d6c2dcc49e.png

 

 

La castrazione dei galli era conosciuta e praticata già in età classica, probabilmente a causa delle difficoltà riscontrate nel tenere più galli nello stesso pollaio e della relativa “improduttività” di una situazione simile: la carne del gallo infatti tende a diventare dura, mentre quella del cappone resta tenera e saporita.

 

 


Il proverbio del giorno:

‘O pesce fete d’ ‘a capa

Il pesce puzza dalla testa

Ossia:

In una famiglia di gente scontrosa e’ gia’ il capo famiglia ad essere molto litigioso

 

mail.png
Inviate i vostri suggerimenti a

donmimi@email.it

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

Il cappone imbottito (‘O cappone ‘mbuttunato)ultima modifica: 2010-12-17T20:37:00+01:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento