Aglio dell’Ufita

0899d5bb5b05ea3674e5d78.jpgLa parte nord-orientale della provincia di Avellino, e in particolare la Valle dell’Ufita, si presta in modo particolare alla coltivazione dell’aglio. Le caratteristiche dei terreni e gli ecotipi selezionati permettono di ottenere un prodotto caratterizzato da un elevato contenuto di oli essenziali e principi attivi e dal sapore fortemente aromatico che prende la denominazione di “aglio dell’Ufita”.

Questo prodotto si presenta in bulbi di colore bianco tendenti al rosato, di dimensioni medie.

L’aglio dell’Ufita viene ottenuto da semi, il cui nome tecnico è “bulbilli”, prodotti direttamente in azienda o da ditte sementiere locali; raccolti manualmente a giugno, i bulbi, utilizzando le foglie, vengono intrecciati fra loro in modo tale da formare le caratteristiche trecce, che sono messe ad essiccare per poi essere vendute in tutta la Campania.

Fonte: Assessorato Agricoltura Regione Campania

 

Vedi altri prodotti tipici

 

paniere.jpg

 

RISTO-CONSIGLIATI.gif

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

Aglio dell’Ufitaultima modifica: 2010-11-24T18:42:00+01:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Aglio dell’Ufita

Lascia un commento