Linguine ai funghi chiodini

0b20f0d780a6f855272dabcd1ce3ecba.jpgDifficolta’:

stellina_gialla.jpg

stellina_gialla.jpg



l chiodini ( ‘e chiuvetielli) sono funghi che crescono ad esemplari numerosi su ceppi o tronchi di latifoglie e di vecchie conifere.
Non sono funghi pregiati però sono di facile reperibilità in tutt’Italia, poco costosi e con sapore dolce negli esemplari giovani.


 

 

Cosa serve:

Per 4 persone

320 gr. di linguine
200 gr. di funghi (chiodini e pioppini)
400 gr. di piselli sgranati
1 dl. di olio extravergine d’oliva
1 cipolla
2 carciofi
1 spicchio d’aglio
100 gr. di olive nere di Gaeta
1 ciuffetto di prezzemolo

 

Come si prepara:

Sciacquate rapidamente i piselli. Scaldateli in una casseruola 3 cucchiai di olio.
Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. Fatela imbiondire nell’olio senza che prenda troppo colore.

Unite i piselli, mescolate e salate. Proseguite la cottura per 10 minuti.

Pulite i carciofi privandoli delle foglie piu’ dure, delle punte e dell’eventuale fieno interno. Tagliateli a fettine sottili.

Scaldate in un’altra casseruola 2 cucchiai di olio, appassitevi l’aglio sbucciato e schiacciato, unite i carciofi e proseguite la cottura per 10 minuti.

In un altro tegame scaldate 2 cucchiai di olio ed unitevi i funghi mondati e tagliati a fettine.
Fateli cuocere per 10 minuti. Riunite tutti gli ingredienti in una padella capiente.

Aggiungete le olive snocciolate e tritate e il prezzemolo mondato e tritato finemente. Mescolate e fate cuocere per circa 15 minuti.

Portate a ebollizione abbondante acqua in una pentola. Salatela e tuffatevi le linguine, scolandole poi al dente.

Passatele nel sugo di verdure facendole saltare per 2-3 minuti per farle insaporore per bene.

Regolate eventualmente di sale e servite subito.

48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 

 

dada4b79a21725276c7d283b6e600d56.gif

 

 

 

 

216bdc68c3a1f3a6283b88690058ce2d.jpgPaccheri con fiori di zucca e cozze

Un piatto estivo.
E’ facile, veloce e soprattutto… gustoso !

 

 

f2f32063299fdf7b14f648f1ea1e9349.jpgZuppa di ceci alla campana

La preparazione dei ceci secchi è piuttosto lunga, in quanto vanno lasciati in ammollo per almeno 10 ore e bisognerà poi cuocerli in un tegame per quasi 3 ore, o nella pentola a pressione da un’ora a un’ora e mezzo, meglio se a fuoco lento.


83dcf4d2d2113a8a163aaa4d6a30edd2.jpgFunghi porcini e patate al forno

Con un po’ di porcini e qualche patata… potrete sperimentare questa semplice e gustosa ricetta…

 

 


Conosci cio’ che mangi:

FunghiChiodiniPedemontanaVeneta.jpgI chiodini sono funghi mangerecci che vengono raccolti in grandi quantità in quanto molto conosciuti e difficilmente confondibili con specie nocive; da preferire la raccolta dei cappelli in quanto il gambo risulta essere più fibroso e di gusto più acidulo.

Questo tipo di funghi si presta molto bene ad essere consumato in umido, si consiglia però di sottoporlo ad una cottura prolungata per renderlo così più digeribile.

E’ buono anche conservato.

 


Il detto del giorno:

Carn’a chianchiére
Carne alla maniera del macellaio

Ossia

È lo spezzatino degl’italiani, cosl denominato, perché i macellai (quelli di una volta)  utilizzavano per il proprio desco i rimasugli di carne raccolti dal banco.

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

 

mail.png
Inviate i vostri suggerimenti a

donmimi@email.it

Linguine ai funghi chiodiniultima modifica: 2010-10-19T12:40:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Linguine ai funghi chiodini

  1. nel descrivere i funghi chiodini, perchè fate confusione e li confondete con i funghi pioppini che sono un’altra cosa come odore e sapore.
    I chiodini sono chiodini e i pioppini sono pioppini.Anche perchè, il chiodino nasce ai piedi di alberi come prugno,pesca ecc,il pioppino invece nasce nei vuoti posti alla sommità delgli alberi di pioppo e non solo.Comunque sono due cose distinte e separate.P.S. solo per dovere di cronaca da un piccolissimo cercatore.

    [Don Mimi’] : Grazie per la utile precisazione !

Lascia un commento