Polpo all’insalata con patate

cdff690a1326fa161082c69f54d8a9c2.jpgDifficolta’:

644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif

644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif


 


Una vera delizia per il palato…
Lo si puo’ gustare d’estate…ma chi ci vieta di prepararlo anche d’inverno ?
Una variante del classico purpo a’ nzalata

48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 

 

Cosa serve:

Per 4 persone

2 polpi di 400 gr. ciascune (o 1 polpo  da BOO gr.)
2 foglie di alloro
1,5 di di vino bianco secco
1 cipolla
2 limoni
3 patate
5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale e pepe bianco q.b.


Come si prepara:

I polpi devono essere “veraci” ! Come fare per capire che un polpo e’ “verace” ?
Tutti conosciamo i polpi ma il primo punto su cui soffermarci è proprio la differenza tra il polipo “verace” e quello “sinisco“. Il verace ha due file di ventose sui tentacoli, è molto profumato, si veste di un colore marrone con preziose sfumature rosa e abita tra gli scogli. Il sinisco ha una sola fila di ventose sui tentacoli, il suo colore è marrone pallido senza sfumature, le sue carni sono poco pregiate e meno profumate del suo parente; vive nei fondali dei mari.

eb5fcd95a846d2b69657b50e0ca16008.jpgSe sono surgelati i polpi risulteranno sicuramente piu’ morbidi. Nel caso siano freschi alcuni pescatori assicurano che afferrando il polpo per la testa e calandolo per 3 volte nell’acqua bollente questi acquistera’ morbidezza… per cui regolatevi di conseguenza. Alcuni amici addirittura li congelano e poi li scongelano e assicurano ottimi risultati.
Appena pescato si dovrebbe battere violentemente il polpo su una superficie dura per ammorbidirlo. Farlo dopo diverse ore dalla morte non credo assicuri lo stesso risultato…

Puliteli levando loro la bocca, gli occhi, la vescichetta dell’inchiostro e lavateli poi in parecchia acqua corrente.

 

Mettete i polpi puliti in una pentola con acqua fredda, un palo di foglie di alloro, qualche fettina di cipolla, 2 fette di limone,  il vino bianco e un pugnetto di sale.

Portate a ebollizione e fate cuocere per 40 minuti a fuoco dolce.

 

fe16b88709fcaf50e017901756dfa331.jpg Sgocclolatell, tagllatell a pezzettl teneteli da parte.

Lavate le patate e fatele lessare in acqua salata per  20 minuti, a partire dal momento dell’ebollizione.

 

 

 

 

 

 

 

b25235438eadaa52a44856a2b50c2106.jpgA cottura ultimata scolatele, passatele in acqua fredda, sbucciatele e tagllatele a tocchettl.

 

In una terrina riunite lo patate e i polpi e condite entrambi con una citronnette preparata emulsionando olio, succo di 1 limone, sale e pepe bianco.

Mescolate bene, cospargete di prezzemolo tritato e servite.

 

dada4b79a21725276c7d283b6e600d56.gif

 

 

 

 

 


7e2c7965517692b877fa9a28ab694882.jpgZuppetta alla marinara

Un po’ lunga la preparazione… ma di semplice esecuzione.
Un piatto da realizzare di domenica quando c’e’ un poco piu’ di tempo… ma alla fine vi leccherete i baffi !

 

 

afb9ad657e92634f6d9b922acf72f9f1.jpgTagliatelle alla Boccaccio

Potremmo definirla una ricetta “mare e monti”. La presenza dei gamberetti e del salmone ben si sposa con i funghi porcini offrendo un sapore particolare e delicato a questo piatto.

 

 

 

6eb7d692895afc12867cf5757e40e779.jpgGamberoni gratinati con patate e carciofi

Si tratta di un piatto che prevede una lavorazione un po’ lunga ma, credetemi, non ve ne pentirete !

 

 

694a059dab4b5816a00966295f4a4f33.jpg Scialatielli con cozze e vongole

Ah.. gran bella cosa gli amici… specialmente se ti invitano a pranzo !
Come di consueto Vittorio si e’ mostrato abile chef nel cucinare un piatto che ci propone ogni volta che andiamo li’…


9b0a80306c0b61558b1d42319dcd2340.jpgA ‘mpepata e’ cozze (Impepata di cozze)

A ‘mpepata e cozze, come viene chiamata a Napoli l’impepata di cozze, è uno dei piatti della cucina italiana più semplici da preparare ma allo stesso tempo uno dei più gustosi e graditi, grazie anche alla sua versatilità: può essere, infatti, servito sia come antipasto che come secondo di pesce.


8117e55caa6b74c012621137243991f1.jpgPurpo a’ ‘nzalata (Polpo all’insalata)

Una vera delizia per il palato…
Piatto estivo per eccellenza… puo’ essere considerato antipasto o un ottimo secondo piatto !

 

 

a87d73cc25becdb6f0ec6955ac32a9e3.jpgTubettoni co’ purpo ‘mbriaco (con polpo ubriaco)

Un prodotto ittico che nella cucina di pesce napoletana non manca mai e’ il polpo… (‘o purp – il polipo).
Lo si prepara in tanti modi. Questa una delle tante varianti…

 

2e0926b9af28204340bbec1e3debbb0b.jpgPolpo alla luciana

La Luciana di cui si parla nella ricetta è una non meglio identificata  abitante di Santa Lucia,  panoramico  quartiere di Napoli in passato abitato per lo piu’ da pescatori.
I polpi vengono cotti in una casseruola di terracotta, unitamente a pomodoro, aglio, olive di Gaeta e capperi.

Conosci cio’ che mangi:

0aa9305b15737f763236793d45779254.jpgAbituatevi a chiamarlo polpo e non polipo !

Dal punto di vista nutrizionale contiene una quantità ridotta di proteine rispetto ai pesci. Il polpo è un pesce molto magro e decisamente ipocalorico, visto che ha meno di 70 kcal per 100 g.

Questo dato però deve essere valutato criticamente: una volta cotto, il polpo dimezza il suo peso e quindi le calorie salgono a 140, quelle di qualunque carne magra cotta.

Il polpo è decisamente saziante a causa del tessuto connettivo delle sue carni, è molto saporito e privo di grassi, dunque è particolarmente indicato nelle diete ipocaloriche.

Contiene una discreta percentuale di alcuni minerali, come calcio (144 mg/100 g), fosforo (189 mg) e potassio (93 mg).

Il proverbio del giorno:

Sparte ricchezza e addeventa puverta’
Dividi la ricchezza e diventera’ poverta’

Ossia:
Se di una proprieta’ si fanno troppe divisioni diventa un niente


mail.png
Vuoi essere avvisata ogni volta che viene pubblicata una nuova ricetta ? Manda una email a donmimi@email.it con oggetto: “avvisami di nuova ricetta”

In qualsiasi momento potrai sospendere il servizio.

banner-promo.gif

 

belle_canzoni.jpg

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

Polpo all’insalata con patateultima modifica: 2010-10-15T11:46:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento