LA NOTTE DELLO SCORZAMAURIELLO a Eboli (SA)

evento%20passato.jpglocandina(2).jpgUn viaggio attraverso i piaceri del palato e dello spirito

Storie di folletti, di streghe e di magie

Sabato 30 ottobre ore 18
Festa popolare in Piazza Porta Dogana

Domenica 31 ottobre ore 21
Cena spettacolo nei ristoranti delle Tavole del Borgo

Centro Storico di Eboli –Sa-
Animazione
Misteri
Gastronomia
Stregoneria
Giochi
Racconti
Fuochi

Organizzatore:
Le tavole del Borgo

Email: letavoledelborgo.it
Telefono: 320 2838819

 

 

Che cos’è La notte dello Scorzamauriello? E’ un invito che arriva da un’epoca mai dimenticata, è la voglia di recuperare quello che eravamo, è una specie di ritorno alle origini. Ed è soprattutto una esclusiva ricetta gastronomica-teatrale, un impasto di cibo, teatro e musica che, attraverso un tourbillon di sapori e suggestioni, da libero sfogo alle godurie del palato e corpo ai sentimenti dell’anima.
Il tutto attraverso un canovaccio di situazioni che attingono al mito dello Scorzamauriello, uno spiritello beffardo e dispettoso, tramandatoci dalla nostra migliore tradizione popolare.


Uno spettacolo insolito e appetitoso, in cui le cucine e le sale da banchetto dei ristoranti Il Panigaccio, Vico Rua, l’Osteria Gattapone e la Trattoria Porta Dogana diventano un unico palcoscenico per commensali, attori e per un ospite a sorpresa…lo Scorzamauriello, che circuirà, burlandoli amabilmente, gli invitati.

Un vero e proprio gesto d’amore, da parte dell’Associazione “Le Tavole del Borgo”, per il teatro e la buona cucina, dove quest’ultima assume un valore espressivo, riconsegnando il piacere del cibo, sfidando l’artificiosità della cucina moderna, riproponendo l’emozione dei riti conviviali di un tempo con piatti ispirati all’antica gastronomia ebolitana. Il cibo è qui essenza vitale e drammaturgica nel coinvolgimento totale dei commensali che non sono incalzati ma avvolti dal susseguirsi di invenzioni sceniche, dalla recitazione degli attori, dalle musiche.

Attenzione però: non è un approccio teatrale al cibo, è un approccio gastronomico al teatro. Non è la vita che racconta il cibo.  E’ il cibo che racconta la vita.
Via via che le portate si susseguono e gli spettatori cenano, aromi e sapori rimandano a ricordi, sensazioni, sogni.
Ricevere una pietanza, sentirne il profumo, bere del buon vino, mentre si guarda un attore che si muove o si ascolta una musica, vuol dire allentare le difese e sentirsi felici.

Tutto questo è La notte dello Scorzamauriello : un gioco garbato dove si mangia, si ride e ci si abbandona, abbastanza eterogeneo da sedurre anche chi non è abituato al teatro. Un esperimento interessante, certamente gradevole al palato e, nell’insieme, di soddisfazione per tutti i sensi. Di certo una serata diversa, da ricordare.

Una serata da ripetere.
Buon appetito


RISTO-CONSIGLIATI.gif

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

ALTRI_EVENTI.gif

ALTRE_SAGRE.gif

LA NOTTE DELLO SCORZAMAURIELLO a Eboli (SA)ultima modifica: 2010-10-14T13:37:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento