Tagliolini con calamari e patate

fbc888ad7a92c3f4ec99da3090d18c07.jpgDifficolta’:

644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif


 

 

Un piatto di pasta dove insolitamente abbiniamo calamari con patate tagliate a julienne…
Provate  e non ve ne pentirete !

48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 

 

 

 

 

Cosa serve:

Per 4 persone

400 gr. di tagliolini freschi
800 gr. di calamari
3 patate
4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
1 ciuffetto di prezzemolo
Sale

Come si prepara:

Pulite i calamari (guarda video) e asciugate le sacche tamponando con carta assorbente da cucina.
Tagliate a pezzetti le teste e i ciuffetti di tentacoli. Tagliate a listerelle le sacche.

Pulite bene le patate e lavatele sotto il getto dell’acqua fredda corrente.
Riducetele a julienne, cioe’ a sriscioline finissime.

In una padella fate scaldare 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Versatevi l’aglio e il peperoncino piccante (Secondo gusto) e fateli rosolare, badando che l’aglio non prenda troppo colore.
Unite al condimento i calamari, mescolate e proseguite la cotura per 5 minuti.

Versate anche le patate. regolate di sale e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Mescolate di tanto in tanto.

Portate ad ebollizione abbondante acqua salta in una pentola, salatela e fatevi cuocere i tagliolini. Scolateli quando saranno cotti al dente e uniteli al condimento di calamari e patate mescolando bene il tutto.

Profumate con il prezzemolo mondato e tritato finemente, lasciate insaporire sul fuoco ancora per 2-3 minuti e quindi servite immediatamente.

 

dada4b79a21725276c7d283b6e600d56.gif

 

 

 

 

a5938054bfae999d760526c7cb2b45c5.jpg

Calamari in umido

Con i calamari in umido occorre scegliere un vino bianco garbato, avvolgente e allo stesso tempo di carattere…


8b96ab4073ccc4cc03ee992ca7269da0.jpgRisotto alla pescatora

Naturalmente parlo del risotto preparato con prodotto fresco e non con i vari “misti” gia’ pronti e surgelati.

La differenza di sapore c’e’ e… si sente !


aaf8cd7f00eba6ca4f4c51f6c5bc3842.jpgCalamaretti fritti ripieni

Avrete senz’altro gustato i calamari fritti tagliati ad anelli..
stavolta vi invito a provarli utilizzandone interamente la sacca farcita con fagioli…

 

 

 

Conosci cio’ che mangi:

calamari.jpgI calamari sono venduti freschi o congelati; è preferibile scegliere molluschi piccoli (più giovani) perché sono più teneri e gustosi. Le carni sono magre, con un buon contenuto di vitamine e sali minerali, ma sono ricche di tessuto connettivo, per cui richiedono una buona masticazione. Gli esemplari freschi hanno un colore intenso e brillante; quando non sono freschi tendono a ingiallire.
A causa del basso contenuto calorico e del relativamente alto indice di sazietà, il calamaro è un’ottima fonte di proteine a basso tenore calorico.
Se avete problemi di dieta converra’ astenersi dal consumarlo fritto, come invece è tradizione; preferibilmente, va gustato in insalate di mare con poco olio (meglio aceto balsamico) oppure in umido con altri molluschi.

 

Il proverbio del giorno:

CALORE ‘E PANNE NUN E’ MALANNO

Il caldo degli abiti non arreca malanno

Ossia:

Il calore prodotto da un abbigliamento pesante non può che arrecare beneficio

 

mail.png
Inviate i vostri suggerimenti a

donmimi@email.it

Tagliolini con calamari e patateultima modifica: 2010-09-28T10:25:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento