Ristorante CHE FRESCO ! a Paestum (SA)

cfad77508d0646a3031c31b.jpg


Via Mantegna 63
84047 Capaccio – Paestum (vedi scheda)
Tel: 082.8811031
Fax: 082.721384
http://www.calypsohotel.com

60c88da3cfb7fbb39067d13.jpgA pochi metri da un’ampia e bellissima spiaggia sul litorale di Paestum ed immerso tra gli alberi di una pineta lussureggiante scopriamo il ristorante CHE FRESCO ! che e’ posto in una posizione davvero strategica.

Il Ristorante fa parte di una struttura alberghiera assai carina e caratteristica che prende il nome di Hotel Calypso.

22df5b4bc05bac955d30336.jpg

 

 

Parlavo di posizione strategica perche’ siamo infatti a poca distanza dall’area degli scavi archeologici.

Un modo eccellente quindi di sposare la storia con un’arte culinaria che affonda le sue radici proprio qui nel Cilento e che si e’ tramandata da madre in figlio.

 

e4427a5d81f0efcf9ccef48.jpg

Ad accoglierci troviamo la signora Gabriella in tutta la sua solarita’ che simpaticamente ci invita ad accomodarci ad uno dei tanti tavoli di cui dispone l’ampia sala del suo ristorante.

cbff1a2ad7686ea16c785b4.jpg

 

 

Subito ci offre l’assaggio di una semplice focaccia con pomodori gialletti, asparagi, tonno e cipolla che ha realizzato lei stessa con farine locali usando il criscito (vedi nota a pie’ pagina).  

Subito dopo la signora Gabriella  ci spiega che da anni si sforza di presentare un tipo di offerta gastronomica che va dall’equilibrio e l’armonia dei piatti macrobiotici, la squisitezza e l’innocenza delle ricette vegetariane e vegan per giungere a quelli che considera i sapori intriganti della cucina tradizionale del Cilento di terra ma ovviamente anche di mare.

Ci assicura che tutti i prodotti che vengono usati in cucina provengono dalle zone adiacenti e che tutto è preparato con ingredienti naturali, come la pasta di casa fatta con farine di grani locali. Di cio’ si occupa principalmente Italia, la loro cuoca che da molti anni riesce con successo a rinnovare in cucina antiche tradizioni e ricette che sono divenute ormai un vero vanto di questa famiglia.

Davvero vasta l’offerta di primi e di secondi e siamo costretti malvolentieri a scegliere fra le tante proposte di terra e di mare che ci sembrano tutte allettanti…

884076af98f5e767f24143a.jpg

 

La mia scelta e quella di Silvia si concentra sulle pietanze tradizionali di terra e di mare.

Cosi’ mi decido a provare dei Paccheri alla genovese con tonno (vedi ricetta) mentre Silvia e’ attratta da invitanti Crespelle con ricotta e formaggi della zona.

Sublimi i primi e delicatissime le seconde.

796fb5dac9ec41835981e15.jpg

 

In sottofondo musiche di Paolo Conte e Francesco De Gregori ci rendono ancora piu’ piacevole il pranzo.

0a1971648a7fcf401fbd251.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Successivamente la mia attenzione si concentra su di un intrigante Tortino di alici (con pinoli, molliche di pane e mentuccia) mentre Silvia propende per una tradizionale Grigliata di pesce (gamberone,pesce spada e seppia).

fb6c8a24f79f5945eca6bd5.jpg

 

 

 

 

Entrambi prendiamo come contorno dei peperoni gratinati con pane, olive nere e capperi.

Anche qui ancora tutto buono.


Innaffiamo il tutto con una buona bottiglia di Falanghina.

8d8679bbc99ae8edc5c8ff6.jpg

 

 

 

A questo punto facciamo la conoscenza del marito di Gabriella , il sig. Roberto, un amante della cucina tradizionale del Cilento che si diletta anche ad elaborare proposte innovative nella sua cucina.

Cosi’ assaggiamo i suoi favolosi cannoli farciti con ricotta di bufala con piccolissimi inserti di limone e menta. Una vera bonta’ che e’ possibile degustare soltanto qui in quanto appunto di sua invenzione…


f44a1956661be6b25ac595b.jpgSorseggiando un buon caffe’ infine riflettiamo  sulla bonta’ anche del conto che essendo meno di 30 euro a testa ci sembra davvero piu’ che onesto.


f757e5a4506ba1ca373117f.jpgCortesia, simpatia e buona qualita’ delle pietanze hanno caratterizzato la nostra esperienza al Che Fresco ! di Paestum. Ci torneremo senz’altro…

Una piacevole sorpresa che volentieri segnaliamo a tutti voi !

Don Mimi’

 

 

 

 

******

Come arrivare:


Autostrada Salerno – Reggio Calabria: uscita Battipaglia, quindi prendere la S.S. 18 fino alla zona archeologica di Paestum, poi seguire la segnaletica presente ad ogni incrocio

Strada litoranea da Salerno:
proseguire verso sud fino all’area archeologica, quindi giunti alla cinta muraria seguire le indicazioni per il Calypso Hotel

 

Linea Ferroviaria Salerno-Reggio Calabria, stazioni di Capaccio, Paestum, Agropoli

********

Nota:
Il lievito Madre o naturale o ancora criscito (come viene detto a Napoli) non è altro che acqua e farina che messo a riposare  cattura i lieviti presenti nell’aria per diventare dopo un lungo procedimento un “lievito naturale” da utilizzare nel mondo della panificazione e in parte per la dolcificazione (panettoni e colombe). Il procedimento non e’ semplice anche perche’ non tutte le zone sono adatte a creare un criscito di qualità.

 

RISTO-CONSIGLIATI.gif

Ristorante CHE FRESCO ! a Paestum (SA)ultima modifica: 2010-09-25T20:43:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Ristorante CHE FRESCO ! a Paestum (SA)

  1. Caro Don Mimì,
    approfittiamo del tuo blog per lasciare un commento sul ristorante “che fresco” di Capaccio (salerno).
    Siamo capitati per caso nel ristorante e ci ha catturato il palato per ben tre sere di seguito. Manteniamo ancora un’ottimo ricordo di quei momenti di relax ed un distinto gusto dei piatti buonissimi che ci hanno fatto assaggiare in buona quantità, in un’atmosfera molto gradevole, amichevole e anche familiare.
    Anche se con qualche mese di ritardo, manteniamo la promessa di esprimere la nostra soddisfazione per le buonissime cene gustate l’estate scorsa, basate su ottima cucina (grazie alla mamma ed alla moglie del nostro ospite), condite con l’ottimo vino che ci ha consigliato e con i suoi preziosi suggerimenti di visite e posti di mare.
    Insomma, se fossimo del luogo ci andremmo almeno una volta a settimana….

    [Don Mimi’]: Condivido il vostro ottimo giudizio e conservo sempre un ottimo ricordo di questo locale. Spero di tornarci al piu’ presto ! 🙂

Lascia un commento