Linguine con code di gamberi e peperoni

e6a0976ae3d0309a816137e85591f92a.jpgDifficolta’:

644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif

644e7a0001c9dece0675b7de4b812390.gif



Uhm… vi leccherete i baffi…

Volete risparmiare ? Prendete le code di gamberi surgelate.

Facendole cuocere pochissimo saranno comunque tenere e   gustose !

Il mio suggerimento e’ di scongelarli in frigorifero anche se questo richiede un certo tempo, non cuoceteli semi congelati, e non affrettate il processo con acqua calda o peggio con il microonde, in questo caso rischiate di ritrovarvi con gamberi mezzi cotti prima di cominciare.

 

Cosa serve:

Per 4 persone

500 gr. di Pomodori pelati
12 Code di gamberi
2 spicchi di Aglio
Olio extravergine di oliva
350 gr. di linguine
1 Peperone giallo
1 Peperone rosso
Sale e Pepe
Zucchero
1 Cipolla
5 foglie di Basilico fresco

 

Come si prepara:

Tritate aglio e cipolla e fate appassire in una padella larga con 3 cucchiai d’olio extravergine di oliva.

Mondate e lavate i peperoni, tagliateli a piccoli dadini, uniteli al trito e fateli insaporire a fuoco vivo per circa 5 minuti.

Sgocciolate i pelati, tagliateli a filetti e aggiungeteli nella padella insieme alle foglie di basilico lavate e tritate.

Salate, pepate, unite la punta di un cucchiaino di zucchero e proseguite la cottura coperto e a fuoco basso per circa 15 minuti.

Sgusciate le code dei gamberi mettetele in una ciotola, salatele, pepatele, cospargetele di lamelle d’aglio e bagnatele con 3 cucchiai di olio. Lasciateli marinare, coperti e in un luogo fresco, per circa 15 minuti.


Cuocete le linguine al dente in acqua bollente salata.

Intanto, sgocciolate i gamberi dalla marinata, cuoceteli su una piastra di ghisa ben calda 4 minuti per parte.

Condite la pasta con il sugo di peperoni, trasferitela su un piatto di portata; disponetevi sopra le code di gamberi e servite ben caldi.

 

48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 

 

dada4b79a21725276c7d283b6e600d56.gif

 

 

 

 

5e7b2f866da597e71cb403ededf86e0b.jpgLinguine con gamberi e rucola

Lessate la pasta in abbondante acqua salata.
Nel frattempo frullate (ma leggermente perche’ non dobbiamo ottenere una crema) la rucola con olio, sale, pepe nero e qualche goccia di limone.

 

20d91891e764b9033a2760bc74596d5a.jpgPenne con zucchine e gamberi

Spuntate e lavare le zucchine che  affetterete a rondelle abbastanza sottili.
In un tegame capiente fate imbiondire uno spicchio d’aglio in compagnia di un piccolo peperoncino rosso piccante in un po’ di olio extravergine…


7e2c7965517692b877fa9a28ab694882.jpgZuppetta alla marinara

Un po’ lunga la preparazione… ma di semplice esecuzione.
Un piatto da realizzare di domenica quando c’e’ un poco piu’ di tempo… ma alla fine vi leccherete i baffi !

 

 

4ab518ef46532f62285c304b3a4255f0.jpgTagliatelle alla Boccaccio

Potremmo definirla una ricetta “mare e monti”. La presenza dei gamberetti e del salmone ben si sposa con i funghi porcini offrendo un sapore particolare e delicato a questo piatto.


 

6eb7d692895afc12867cf5757e40e779.jpgGamberoni gratinati con patate e carciofi

Si tratta di un piatto che prevede una lavorazione un po’ lunga ma, credetemi, non ve ne pentirete !

 

 

Conosci cio’ che mangi:

b17b534d5f46896849d5461195f9d2d1.jpgI gamberi sono crostacei di taglia medio-piccola (a seconda della varietà), presenti prevalentemente nel Mediterraneo e nell’Atlantico. Il corpo è diviso in due parti: l’anteriore che comprende testa e torace e la posteriore che comprende l’addome segmentato. Il torace è coperto dal carapace con spine, appendici, antenne e piccole pinze. Hanno una carne molto pregiata, dal sapore delicato.

I gamberi sono alimenti estremamente delicati, che devono essere consumati o congelati il prima possibile. Conservarli in frigorifero, ben coperti da pellicola alimentare o chiusi in un sacchetto freezer, per 1 giorno al massimo.

Gli scienziati australiani hanno scoperto che la testa e la corazza dei gamberi hanno proprietà antiossidanti. La sostanza che è stata isolata è denominata “Astaxantina” un fortissimo carotenoide presente in misura considerevole nella corazza e nella testa dei gamberi, nonchè in tutti i pesci dalle carni rosse (salmone, trota salmonata), il caviale rosso; sia i gamberi, che gli altri crostacei e i salmonidi, dalle carni rosse, assimilano questa sostanza attraverso il plancton.  Questa sostanza “Astaxantina” è indubbiamente, al momento, il più potente antiossidante conosciuto del pianeta.
L’Astanxantina è tre volte più attiva ed  efficace dei carotenoidi come il Beta-carotene; per arrivare a un’efficacia più di 500 volte maggiore del “Tocoferolo” meglio conosciuto come vitamina E.

 

Il proverbio del giorno:

Se dice ‘o peccato, ma no ‘o peccatore

Si dice il peccato, ma non il peccatore

Ossia

Si puo’  pure parlare di un misfatto, ma non di chi la commesso


mail.png
Vuoi essere avvisata ogni volta che viene pubblicata una nuova ricetta ? Manda una email a donmimi@email.it con oggetto: “avvisami di nuova ricetta”

In qualsiasi momento potrai sospendere il servizio.

 

banner-promo.gif

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

Linguine con code di gamberi e peperoniultima modifica: 2010-09-02T10:56:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento