Penne con zucchine e gamberi

213340b89d167f37febacdacda2b9e9d.jpgDifficolta’:

stellina_gialla.jpg

stellina_gialla.jpg



Volete risparmiare ? Prendete i gamberi e i gamberetti surgelati.
Facendoli cuocere pochissimo saranno comunque teneri e gustosi !
Il mio suggerimento e’ di scongelarli in frigorifero anche se questo richiede un certo tempo, non cuoceteli semi congelati, e non affrettate il processo con acqua calda o peggio con il microonde, in questo caso rischiate di ritrovarvi con gamberi mezzi cotti prima di cominciare.

I gamberetti al termine della cottura saranno talmente ridotti che capirete perche’ conviene aggiungere anche un po’ di gamberi piu’ grandicelli…


Cosa serve:

Per 4 persone

4 zucchine
350 gr di penne rigate,
500 gr di gamberetti sgusciati
250 gr di gamberi
1/2 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccolo rosso piccante
olio extravergine d’oliva
sale
prezzemolo


Come si prepara:

Spuntate e lavare le zucchine che  affetterete a rondelle abbastanza sottili.
In un tegame capiente fate imbiondire uno spicchio d’aglio in compagnia di un piccolo peperoncino rosso piccante in un po’ di olio extravergine.

Togliete via  lo spicchio d’aglio appena diventa dorato e  aggiungete le zucchine.

In un pentolino mette un po’ d’acqua salata e ponetevi i gamberi con il guscio. Fate bollire per qualche minuto.

Sgusciate i gamberi lasciando nel pentolino le teste e i carapaci lasciando solo un po’ dell’acqua in cui si sono lessati.

Preparerete ora un gustoso brodetto con cui allungare il sugo in seguito.
Aggiungete un po’ di vino bianco e sbriciolate un dado da brodo vegetale.
Aggiungete 1 bicchiere abbondante di acqua e lasciate cuocere con coperchio per 15 minuti.
Filtrate il brodo ottenuto eliminando i resti dei gamberi. Il brodetto e’ cosi’ pronto !

Aggiungete nella padella dove stanno cuocendo le zucchine un po’ del brodetto cosi’ preparato.
Regolate di sale (ma non credo sia il caso di aggiungerne) e se necessario aggiungete ancora un po’ di brodetto durante la cottura

Appena le zucchine saranno cotte (badate bene: cotte ma non spappolate !) aggiungete i gamberetti crudi e i gamberi sgusciati.

Mescolate delicatamente ultimando la cottura  che non dovra’ superare i 5 minuti.

Nel frattempo fate cuocere le penne in abbondante acqua salata. Colatele al dente e fatele saltare in padella insieme al sugo per un paio di minuti.
Prima di servire aggiungete una manciata di prezzemolo fresco tritato e… buon appetito !

48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 


Conosci cio’ che mangi:

b17b534d5f46896849d5461195f9d2d1.jpgI gamberi sono crostacei di taglia medio-piccola (a seconda della varietà), presenti prevalentemente nel Mediterraneo e nell’Atlantico. Il corpo è diviso in due parti: l’anteriore che comprende testa e torace e la posteriore che comprende l’addome segmentato. Il torace è coperto dal carapace con spine, appendici, antenne e piccole pinze. Hanno una carne molto pregiata, dal sapore delicato.

I gamberi sono alimenti estremamente delicati, che devono essere consumati o congelati il prima possibile. Conservarli in frigorifero, ben coperti da pellicola alimentare o chiusi in un sacchetto freezer, per 1 giorno al massimo.

Gli scienziati australiani hanno scoperto che la testa e la corazza dei gamberi hanno proprietà antiossidanti. La sostanza che è stata isolata è denominata “Astaxantina” un fortissimo carotenoide presente in misura considerevole nella corazza e nella testa dei gamberi, nonchè in tutti i pesci dalle carni rosse (salmone, trota salmonata), il caviale rosso; sia i gamberi, che gli altri crostacei e i salmonidi, dalle carni rosse, assimilano questa sostanza attraverso il plancton.  Questa sostanza “Astaxantina” è indubbiamente, al momento, il più potente antiossidante conosciuto del pianeta.
L’Astanxantina è tre volte più attiva ed  efficace dei carotenoidi come il Beta-carotene; per arrivare a un’efficacia più di 500 volte maggiore del “Tocoferolo” meglio conosciuto come vitamina E.

 

 

Il proverbio del giorno:

O peggio surdo e’  chillo ca nun vo’ senti’
Il peggior sordo quello che non vuole sentire

Ossia:

E inutile dare consigli a chi non ne vuole, tanto non ci ascoltera’…

Penne con zucchine e gamberiultima modifica: 2010-07-29T19:33:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo