Insalata di fusilli alla Don Mimi’

eec98e53acb1b2e894847e5c136f3745.jpgDifficolta’:

stellina_gialla.jpg



Oggi ha bussato alla mia porta Fabio mio nipote meglio conosciuto in famiglia col nomignolo di gnoccolone !

Non ho dovuto faticare molto a convincerlo di rimanere a pranzo… ci resta sempre molto volentieri e mi piace preparare per lui qualche buon manicaretto…

Si tratta di una buona forchetta (come si dice dalle mie parti per indicare una persona dotata di grande appetito). Merito del DNA di famiglia… e trovo davvero gratificante il fatto che mi fa i piatti dove mangia cosi’ puliti che potrei fare anche a meno di lavarli…

48px-Gnome-face-smile.svg.png

A causa del caldo asfissiante pero’ non gradiva un piatto caldo per cui ho deciso di proporre a tavola come piatto unico una bella insalata di pasta.
E ‘ risultata gradita ai partecipanti al banchetto per cui la propongo pure  a voi…
Facile la preparazione e graditissima soprattutto nel periodo estivo…

 

Cosa serve:

Per 4 persone

350 gr. di fusilli
4 – 5 pomodorini freschi
200 gr. di provola affumicata (o fiordilatte)
una decina di olive verdi
Un barattolo di mais
160 gr. di tonno al naturale
Qualche pomodoro secco sott’olio
Basilico


Come si prepara:

Lessate i fusilli e colateli al dente versando acqua fredda nel colapasta per raffreddarli subito.
Poneteli in una scodella a bordo molto alto.

Tagliate a pezzetti la provola (o il fiordilatte) che metterete insieme alla pasta.
Aggiungete il contenuto di 2 scatolette da 80 gr. di tonno al naturale.

Se usate tonno all’olio di oliva ricordatevi di eliminare tutto l’olio che accompagna il tonno nella scatoletta !

Snocciolate le olive verdi e tagliatele a pezzettini.
Tagliate a pezzettini anche 2 – 3 pomodori secchi sott’olio.
Aggiungete olive, pomodori secchi e il mais alla pasta.
Tagliate a pezzetti i pomodorini freschi che avrete privato dei semi precedentemente e aggiungeteli alla pasta.
Spezzettate qualche foglia di basilico fresco aggiungendo un po’ di sale ed un filo di olio extravergine d’oliva.

Girate bene il tutto e la vostra insalata di fusilli e’ pronta per essere gustata !

48px-Gnome-face-smile.svg.png


 

Conosci cio’ che mangi:

220dd164506a1f0af2dd7f30fdb975a6.jpgI fusilli nacquero intorno al 1550 da un cuoco che stava al servizio del Granduca di Toscana. Un giorno mentre stava impastando un po’ di pasta fatta in casa per cucinare, un pezzo di pasta cadde a terra e il figlio la prese e incominciò a farla rotolare sull’ago che usava la sua nonna per lavorare a maglia.

I fusilli nel corso del Novecento venivano fatti a mano da signore anziane del paese e poi venivano venduti.

I fusilli ultimamente hanno una lunghezza di circa 7 cm e di solito lo spessore è di quasi 5 mm.

 

Il proverbio del giorno:

Mentre ‘o miedeco sturia, ‘o malato more
Mentre il medico studia, il malato muore

Ossia:

Se si perde troppo tempo ad analizzare una situazione si arreca un danno e non un miglioramento

Insalata di fusilli alla Don Mimi’ultima modifica: 2010-07-23T16:50:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Insalata di fusilli alla Don Mimi’

  1. Ciao Mimmo,
    io quando li preparo alla tua ricetta ci aggiungo qualche ingrediente in più e uso una modalità diversa, mi spiego:
    1) per prima cosa preparo in una scodella bella grande tutti gli ingredienti, non ci metto l’olio del tonno ma ci metto olio di olive doc preso qui in Sicilia
    2) ci aggiungo un paio di gambi di sedano tagliati a pezzetti
    3) ci polverizzo dentro un dado MAGGI che facilmente si sminuzza anche con le sole mani
    mentre faccio cuocere la pasta, lascio che il preparato si maceri leggermente insaporendosi e una volta pronta la pasta non la raffreddo, ma la metto calda nella scodella, mescolo bene e lascio raffreddare per qualche minuto, per finire quando la servo ci aggiungo una bella spolverata di Grana e qualche foglia di Basilico (si dice Vasinicola in napoletano)

    Don Mimi’:
    Variante da provare… sara’ certamente buona !
    Vedo che napoletano che vive in Sicilia guardi ai sapori tradizionali siciliani con un occhio (malinconico) alla tua Napoli !
    Grazie del suggerimento !

I commenti sono chiusi.