Code di gamberi al gratin

c04676a337cd406fe5a58225037dd491.jpgDifficolta’:

stellina_gialla.jpg



Lo avrete capito… I gamberi mi fanno impazzire…
Si possono preparare in tanti modi. Vi presento una variante che vi garantira’ un secondo semplice e gustoso…
Volete risparmiare ?
Troverete le code di gambero anche surgelate.

Prendete quelle di taglia medio-grande.
Facendole cuocere pochissimo saranno comunque teneri e gustosi !

Il mio suggerimento e’ di scongelarli in frigorifero anche se questo richiede un certo tempo, non cuoceteli semi congelati, e non affrettate il processo con acqua calda o peggio con il microonde, in questo caso rischiate di ritrovarvi con gamberi mezzi cotti prima di cominciare.

 

Cosa serve:

Per 4 persone

16 code di gamberi grossi (e privi del guscio)
una manciata di prezzemolo tritato
1 spicchio di aglio
pangrattato
sale e pepe

Come si prepara:

Tagliate a metà per il lungo le code di gamberi che metterete in una pirofila unta con la parte interna verso l’alto.
Nel frattempo preparate insieme un trito di prezzemolo, aglio e pangrattato.

Coprite con questo composto le code di gamberi.
Condite con un filo d’olio e passate al forno caldo a 180° finché non siano divenuti dorati. (Non piu’ di 10-15 minuti)
Aggiungete sopra un pizzico di sale e di pepe e impiattate subito.
Qualche foglia di insalata potra’ accompagnare gradevolmente ogni porzione.

dada4b79a21725276c7d283b6e600d56.gif

 

 

 

 

814f5899a92f670b0f785b02d2711cf2.jpgLinguine con code di gamberi e peperoni

Volete risparmiare ? Prendete le code di gamberi surgelate.

Facendole cuocere pochissimo saranno comunque tenere e  gustose…

 

20d91891e764b9033a2760bc74596d5a.jpgPenne con zucchine e gamberi

Spuntate e lavare le zucchine che  affetterete a rondelle abbastanza sottili.
In un tegame capiente fate imbiondire uno spicchio d’aglio in compagnia di un piccolo peperoncino rosso piccante in un po’ di olio extravergine…


7e2c7965517692b877fa9a28ab694882.jpgZuppetta alla marinara

Un po’ lunga la preparazione… ma di semplice esecuzione.
Un piatto da realizzare di domenica quando c’e’ un poco piu’ di tempo… ma alla fine vi leccherete i baffi !

 

 

afb9ad657e92634f6d9b922acf72f9f1.jpgTagliatelle alla Boccaccio

Potremmo definirla una ricetta “mare e monti”. La presenza dei gamberetti e del salmone ben si sposa con i funghi porcini offrendo un sapore particolare e delicato a questo piatto.

 

 

 

6eb7d692895afc12867cf5757e40e779.jpgGamberoni gratinati con patate e carciofi

Si tratta di un piatto che prevede una lavorazione un po’ lunga ma, credetemi, non ve ne pentirete !

 

 

Conosci cio’ che mangi:

b17b534d5f46896849d5461195f9d2d1.jpgI gamberi sono crostacei di taglia medio-piccola (a seconda della varietà), presenti prevalentemente nel Mediterraneo e nell’Atlantico. Il corpo è diviso in due parti: l’anteriore che comprende testa e torace e la posteriore che comprende l’addome segmentato. Il torace è coperto dal carapace con spine, appendici, antenne e piccole pinze. Hanno una carne molto pregiata, dal sapore delicato.

I gamberi sono alimenti estremamente delicati, che devono essere consumati o congelati il prima possibile. Conservarli in frigorifero, ben coperti da pellicola alimentare o chiusi in un sacchetto freezer, per 1 giorno al massimo.

Gli scienziati australiani hanno scoperto che la testa e la corazza dei gamberi hanno proprietà antiossidanti. La sostanza che è stata isolata è denominata “Astaxantina” un fortissimo carotenoide presente in misura considerevole nella corazza e nella testa dei gamberi, nonchè in tutti i pesci dalle carni rosse (salmone, trota salmonata), il caviale rosso; sia i gamberi, che gli altri crostacei e i salmonidi, dalle carni rosse, assimilano questa sostanza attraverso il plancton.  Questa sostanza “Astaxantina” è indubbiamente, al momento, il più potente antiossidante conosciuto del pianeta.
L’Astanxantina è tre volte più attiva ed  efficace dei carotenoidi come il Beta-carotene; per arrivare a un’efficacia più di 500 volte maggiore del “Tocoferolo” meglio conosciuto come vitamina E.

Code di gamberi al gratinultima modifica: 2010-07-19T17:48:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo