Ascea (SA)

Panorama-di-Ascea-Marina.gif

Ascea è un antico paese di origine medioevale, situato su una collina da cui domina la costa sulla quale si erge la frazione di Ascea Marina.

Situata nella magica cornice del Cilento, Ascea Marina è un famoso centro balneare che deve la sua popolarità ad un spiaggia di primitiva bellezza, ed a una popolazione locale molto ospitale che accoglie i visitatori con la stessa proverbiale ospitalità della Magna Grecia, che proprio nel Cilento ha lasciato testimonianze insigni del suo periodo aureo.

Sicuramente la Marina di Ascea è meglio conosciuta rispetto al capoluogo dai tanti turisti che affollano il suo mare o visitano gli scavi di Velia, una delle più importanti citta della Magna Graecia. La marina di Ascea possiede una spiaggia lunga circa 5km e larga circa 70 metri.

Il promontorio, su cui sono ancora visibili i resti della Torre del Telegrafo, divide la spiaggia in due diverse tipologie, sabbiosa e con fondale basso quella che va verso Casal Velino e rocciosa quella che va verso Pisciotta.

baia-rondinella.jpg La scogliera è caratterizzata da cale, spiaggette e fondali limpidi. In barca si possono raggiungere la Baia d’Argento
oppure la
Baia della Rondinella.

La marina di Ascea conserva i resti dell’antica città di Elea (poi chiamata Velia dai romani), colonia greca dei Focei fondata nel 540 a. C., che fu la sede di una prestigiosa scuola filosofica presocratica il cui principale esponente fu Parmenide.

Porta-Rosa.gifDa visitare il Santuario della Madonna del Carmine. Il cammino in salita a gomito e più avanti la scalinata, che conducono al Santuario, sono accompagnate, sul fianco sinistro, da decine d’icone in rilievo, ciascuna delle quali raffigura un momento particolare della Passione di Cristo.

Da non perdere le rappresentazioni del teatro greco classico negli scavi e nel teatro auditorium Parmenide in estate.

 

Alcuni prodotti tipici locali:

caciocavallo_silano_dop_LRG.jpgIl caciocavallo silano DOP
è un formaggio semiduro, a pasta filata, prodotto con latte di vacca di diverse razze, tra cui la podolica, una tipica razza autoctona delle aree interne della Campania. La forma, sferica, ovale o troncoconica, varia secondo le diverse aree geografiche di produzione. Il peso è compreso fra 1 e 2.5 kg. La crosta, sottile, liscia, di marcato colore paglierino in superficie, può manifestare la presenza di leggere insenature dovute ai legacci. La pasta si presenta omogenea o con lievissima occhiatura, di colore bianco o giallo paglierino. Il sapore è inizialmente dolce fino a divenire piccante a stagionatura avanzata.

 

Muzzarella co’ a mortedda (mozzarella con la mortella)

mozzarella-in-mortella.jpgIl mirto cresce spontaneo e florido nei boschi del Cilento. In passato, per trasportare la mozzarella e conservarla in modo ottimale, si usava avvolgerla nei rametti di mirto; da qui nasce molto probabilmente la mozzarella con la mortella. Il contatto con il mirto conferisce un sapore particolare, quasi erbaceo, ed un’acidità più pronunciata rispetto alla mozzarella classica. La tecnica di produzione è quella tradizionale con la differenza che la maturazione della cagliata avviene in assenza di siero; ciò determina un formaggio profumato, asciutto, compatto e dalla forma allungata. La mozzarella così prodotta viene confezionata con i rametti di mirto legati con germogli di ginestra o altre erbe. E’ un formaggio da tavola molto indicato come antipasto che va degustato accompagnato da un buon vino (Cilento Bianco, Fiano).

 

olio.jpgL’olio Extravergine di Oliva “Cilento” D.O.P.

è di colore giallo paglierino con buona vivacità ed intensità; spesso limpido, a volte velato. All’esame olfattivo mostra un leggero sentore di fruttato di oliva pulito, talvolta con note di mela e di foglia verde. Il gusto è tenue e delicato di oliva fresca, fondamentalmente dolce con appena percettibili note vivaci di amaro e piccante. E’ discretamente fluido, con evidenti sentori di pinolo e retrogusto di nocciola e mandorla. L’acidità è sempre inferiore al valore di 0,70%.
L’olio DOP “Cilento” si ottiene dalla premitura di olive delle varietà Pisciottana, Rotondella, Ogliarola, Frantoio, Salella e Leccino (esclusa, quest’ultima, per i nuovi impianti o reimpianti) per almeno l’ 85% possono, inoltre, essere utilizzate altre varietà presenti nell’area in misura non superiore al 15%.
L’olio DOP Cilento è il frutto dell’armonizzazione delle più moderne tecnologie con una tradizione millenaria.

 

1471_0.jpgIl Fico Bianco del Cilento D.O.P.

Nel corso dei secoli, nel Cilento, si è andato selezionando un ecotipo, derivato dalla cultivar madre “Dottato”, presente in tutto il Mezzogiorno, che è andato poi diffondendosi in tutta l’area di produzione: il “Bianco del Cilento. Da tale ecotipo si ottiene un prodotto essiccato con caratteristiche uniche e di pregio, apprezzate anche all’estero.


Esso si presenta con buccia di colore giallo chiaro uniforme (marroncino chiaro per i frutti che abbiano subito un processo di cottura), polpa di consistenza tipicamente pastosa, di colore giallo ambrato, con acheni prevalentemente vuoti e ricettacolo quasi interamente riempito. L’umidità massima consentita è del 27%.

 

Come arrivare ad Ascea

In auto
Il comune di Ascea si trova a 80 km dall’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. L’uscita consigliata e’ al casello di Battipaglia  proseguendo per la variante SS. 18 uscita di Vallo Scalo. La distanza da Napoli è di 160 km.

Percorso Napoli-Ascea

In treno
La stazione FS piu’ vicina e’ quella di Ascea Marina sulla linea Napoli-Reggio Calabria. Collegamenti giornalieri per Napoli (19 corse giornaliere nell’orario estivo e 24 nell’orario invernale), per Salerno (23 corse giornaliere nell’orario estivo e 24 nell’orario invernale) e per Reggio Calabria (5 corse nell’orario estivo e 7 nell’orario invernale).
Il comune e’ raggiungibile anche mediante autobus di autolinee private sulla linea Palinuro-Vallo della Lucania, con collegamenti per Vallo della Lucania (4 corse giornaliere nel periodo estivo e 4 corse nel periodo invernale), per Palinuro (1 corsa giornaliera nel periodo estivo e i nel periodo invernale) e per Casalvelino Marina (4 corse giornaliere nel periodo estivo e 4 nel periodo invernale).

In aereo
L’aeroporto più vicino è Napoli Capodichino.

Ascea (SA)ultima modifica: 2010-07-03T22:32:00+02:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo