Anno che va… anno che viene… (seconda parte)

73c434aa2ad96fa492aa11adba860931.jpg

 

 

Ma nell’attesa fa  capolino a tavola una vera leccornia… la frittella di baccala’


Diciamo la verità… ci avevamo sperato e le nostre aspettative non sono rimaste deluse… una vera bonta’…
(vedi scheda)

 

 

 

 

 

 

73695cd40646cf829384dcdeace79ff7.jpg

 

E subito dopo  ecco  arrivare i gamberoni coi pomodorini al forno, che innaffiati dal bianco vesuviano sono andati giù una bellezza…

Di semplice esecuzione, solo un filo d’olio, qualche pomodorino, un po’ di prezzemolo  e aglio tritato… e l’attentato è messo in atto !

E  come si fa a dire di no ?

 

 

bac202789a16dec3733fcbc3c6301eb5.jpgDi lì a poco fa la sua comparsa per accompagnare o per meglio dire per “rinforzare” la situazione (già forte di suo, per la verità) la classica insalata di rinforzo, versione Vic Boriel, che va per lo meno assaggiata, come dicevo prima, per devozione

Alla classica versione (di cui trovate qui la scheda relativa) Vittorio ha aggiunto anche dei broccoli di Natale mescolando tutti gli ingredienti… un po’ di abilita’ decorativa con olive e acciughe e il gioco è fatto !

 

3b956215c93e65fb0e1b0de8315c8f75.jpgDiciamo che a questo punto cominciamo ad essere sazi e satolli ma dopo il classico melone di Natale e la consueta frutta secca (le ciociole) ci aspetta la mazzata finale rappresentata dai dolciumi natalizi… e vai…

Per questa occasione Vittorio ci presenta la tradizionale cassata natalizia (a voi la scheda) ma in versione da forno, una novità per me.

Davvero buona anche in questa versione…

8820e9a525cab423c9571ffb8afe5282.jpgDi preparazione sempre artigianale arriva in tavola pure uno speciale tronchetto alla siciliana, che sempre con estrema moderazione va assaggiato…


df3ec1f8a3e97957979c5417e062135f.jpgMancano pochi minuti alla mezzanotte e mi accorgo di esserci arrivati in perfetto orario…
Si levano i calici per i tradizionali brindisi… ma subito dopo ci ricordiamo che una operazione importante deve ancora essere eseguita…

 

Un assaggio di cotechino con le lenticchie non può mancare, se non altro per augurarci l’entrata di denaro che, specie di questi tempi, non basta mai…

 

 

Considerando che in effetti compiamo tale rituale ogni anno… e che non si sono mai presentate grandi entrate di danaro, credo che forse ne abbiamo mangiato sempre troppo poco…

il fatto che il cotechino però arrivi alla fine del cenone non consente di fare diversamente…

2dd2b52cffe10e74f78fe3a31fa05fd8.JPGE così, anche quest’anno mentre si odono all’esterno gli immancabili scoppi di petardi, siamo giunti, indenni… e’ il caso di dire, alla fine del cenone…

Ragazzi, sarà il caso forse nei prossimi giorni di concederci un pò di pausa dai fornelli per poi riprendere le attività dopo aver bruciato le calorie in eccesso…

A voi che mi leggete numerosi, va il mio augurio di un anno di serenita’ e buona salute innanzitutto… di cose buone sempre sulle vostre tavole ma che non manchi mai a tavola la cosa più importante: i veri Amici !

Buon Anno !

gif-animate-buon-anno-nuovo_8.gif

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/a/a4/Gnome-face-smile.svg/48px-Gnome-face-smile.svg.pngDon Mimi’

 

 

Anno che va… anno che viene… (prima parte)

Anno che va… anno che viene… (seconda parte)ultima modifica: 2010-01-01T13:44:00+01:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento