I dolci campani di Natale: I Roccoco’

6bd211fcf96097b645adc58.jpgDifficolta’:


644e7a0001c9dece0675b7d.gif644e7a0001c9dece0675b7d.gif


 

 Il roccocò è un dolce napoletano prodotto con mandorle, farina, zucchero, canditi e spezie varie. Il roccocò è cotto al forno ed ha una forma tondeggiante simile a quella di una ciambella schiacciata della grandezza media di 10 cm. È un biscotto particolarmente duro quindi può essere ammorbidito bagnandolo nel vermouth, nello spumante, nel vino bianco o nel marsala.


48px-Gnome-face-smile.svg.png

 

 

 

Cosa serve:

Per circa 30 roccoco’:

1 kg di farina
800 gr di zucchero
400 gr di mandorle
la buccia grattugiata di 1 arancia e 2 mandarini
2 bustine di vanillina

40 gr di pisto (trito di cannella, chiodi di garofano, noce moscata, vaniglia)
3 gr di ammoniaca in polvere (da acquistare in farmacia specificando che è per uso alimentare)
1 bicchiere di acqua tiepida


Come si prepara:

Disponete la farina a fontana e al centro versate lo zucchero, le mandorle, le scorze grattugiate, l’ammoniaca e il pisto.

Iniziate a lavorare gli ingredienti aggiungendo lentamente l’acqua tiepida.
Amalgamate il composto sino a formare un impasto morbido.
Con l’impasto formate tanti taralli e disponeteli su una teglia da forno ben distanziati gli uni dagli altri.

Spennellate i roccocò con un battuto d’uovo.
Infornate a 150 gradi per 30 minuti.

Lasciate raffreddare prima di sollevare i roccocò dalla teglia, fin quando non acquisteranno la loro consistenza croccante.



 

 

dada4b79a21725276c7d283.gif

 

 

 

 

 

 


I dolci campani di Natale: I Mustacciuoli

Dalla forma romboidale ricoperti di glassa al cioccolato, il loro nome è legato alle antiche preparazioni contadine che utilizzavano il mosto, mustacea era infatti il loro nome latino, col quale venivano preparati per essere resi più dolci.


I dolci campani di Natale: Le Paste di mandorle (Pasta reale)

Sono dolcetti che trovano la loro origine nei conventi napoletani, dai delicati colori pastello che vanno dal rosa, al verde al giallino, preparati con mucchietti di paste di mandorle sistemati su di un ostia tagliata che serve da base e dalle forme piu’ svariate.


I dolci campani di Natale: La Cassata

Dolce tipico Napoletano. Viene prodotto per tradizione, durante il periodo natalizio, negli ultimi anni è richiesto pure in altri periodi dell’anno. Essendo di pasta dura, lo si può gustare bagnato nel vermouth, nello spumante, o addirittura nel vino bianco.

 

I dolci campani di Natale: Gli Struffoli

Questo è un tipico dolce natalizio napoletano, la cui forma è a base di sfere ricoperte di miele e dai multicolorati diavulilli.
Poiché la penuria di certezze stimola la fantasia, qualcun altro si è inventato che struffolo derivi da strofinare: il gesto che compie chi lavora la pasta, per arrotolarla  a cilindro prima di tagliarla in palline.


I dolci campani di Natale: le Zeppole (Scauratielli)

Tipiche della costiera sorrentina, gli scauratielli sono ciambelline fritte preparate con una pasta a base di farina, acqua, latte ed anice, e condite con miele, diavulilli

 

I dolci campani di Natale: I Susamielli

A forma di ‘S’ i Susamielli venivano impastati con del miele liquido ed anticamente venivano distinti in sosamiello nobile, preparato con la farina bianca e v’era l’usanza di offrirlo alle persone di riguardo, il sosamiello per zampognari.

 


Conosci cio’ che mangi:

80359a6d78b8cf75c86a97f.jpgI roccocò traggono il nome dal termine francese “rocaille” per la forma a conchiglia barocca e rotondeggiante.
Il pisto si trova nei negozi che vendono prodotti per dolci,ma potete facilmente farlo in casa…

L’ammoniaca per dolci è bicarbonato di ammonio, nulla di terrificante tranquilli!
L’unica accortezza è di usarla solo per la preparazione dei biscotti, che risulteranno molto croccanti, e in dosi davvero minime, in modo che possa evaporare totalmente durante la cottura in forno.

 

La canzone del giorno:

Rino Principe – Un sorriso ancora

E’ davvero con grande piacere che pongo alla vostra attenzione l’ultimo lavoro musicale dell’amico Rino Principe.
Il testo e la musica sono di Ciro Trojano mentre gli ottimi arrangiamenti sono della brava Patty Marotta..

mail.png
Vuoi essere avvisata ogni volta che viene pubblicata una nuova ricetta ? Manda una email a donmimi@email.it con oggetto: “avvisami di nuova ricetta”

In qualsiasi momento potrai sospendere il servizio.

 

banner-promo.gif

 

belle_canzoni.jpg

NAPULE-E-NA-VOTA.jpg

I dolci campani di Natale: I Roccoco’ultima modifica: 2010-12-20T13:49:00+00:00da incredinews
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento